Misano World Circuit: l’autodromo dedicato a Sic


Warning: array_rand() expects parameter 1 to be array, bool given in /var/www/vhosts/hotel-misano.net/httpdocs/wp-content/themes/tcportali/template-parts/commons/banner-random.php on line 3
Misano World Circuit: l’autodromo dedicato a Sic

Ha cambiato nome diverse volte: noto come Circuito Internazionale Santamonica fino al 2006, con il nome di Misano World Circuit fino al 2012 oggi il circuito motociclistico di Misano Adriatico è conosciuto come Misano Wolrd Circuit Simoncelli. A due passi da Rimini e più precisamente nella frazione di Santa Monica il circuito di Misano ha cambiato nome in memoria del motociclista italiano Marco Simoncelli che ha perso la vita nel 2011. La pista di Misano ha ospitato fin dal 1991 il campionato mondiale Superbike e dal 2007 anche il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Nel 2020, in via del tutto eccezionale, ha anche ospitato il Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

Storia del Misano Circuit

L’Emilia Romagna è particolarmente legata al tema dei motori, alle gare automobilistiche e motociclistiche. Così è stato naturale pensare di realizzare un autodromo a Misano Adriatico. L’idea arriva direttamente da Enzo Ferrari che con l’aiuto dell’ingegner Cavazzuti avvia i lavori nel ’70 concludendoli appena due anni più tardi. Il primo collaudo viene svolto il 4 agosto del 1972, data storica per il circuito Santamonica. Il circuito con curve rinominate “bruta pela”, “del tramonto”, “della quercia” e “del carro” hanno subito avuto l’appoggio dei giornalisti sportivi e poco dopo è diventato un punto di riferimento per alcune delle gare più importanti del settore.

Dal 1980 sono state ospitate gare come il Gran Premio motociclistico e delle Nazioni ma anche il Gran Premio Motociclistico d’Italia in alternanza con altri circuiti di rilevanza nazionale come quelli di Monza, di Imola e del Mugello. La tragica morte di Marco Simoncelli nel 2011 ha creato un grande vuoto negli appassionati dello sport ma anche in chi conosceva dal vivo il giovane dal carattere energico, scherzoso e molto ambizioso. Sono stati proprio i tifosi a richiedere di ricordare il giovane pilota intitolandogli la pista di Misano. Il Misano World Circuit Marco Simoncelli è diventato anche set cinematografico: pensate che è stato scelto da Luciano Ligabue per l’ultima parte del film Da Zero a Dieci ma è anche comparso in un episodio della serie TV I Cesaroni.

Com’è cambiato il circuito di Misano Santamonica dal passato ad oggi

Dall’anno di esordio ad oggi però, il circuito non è rimasto lo stesso: inizialmente aveva una lunghezza pari a 3488 metri ma con gli interventi di modifica è arrivato ad avere una pista di ben 4180 metri. Una delle ultime modifiche, risalente al 2007, ha riunito i più grandi piloti italiani tra cui Valentino Rossi, Loris Capirossi, Marco Melandri, Marco Simonelli e Alex De Angelis che hanno mostrato grande interesse ed entusiasmo verso il nuovo tracciato di gara. Tra i lavori di modifica non ci sono solo quelli della pista ma anche le aree dedicate agli spettatori; ad oggi il motodromo e autodromo di Misano può ospitare circa 70.000 persone.

Com’è fatta la pista?

Attualmente la pista ha una lunghezza di 4180 metri e una larghezza costante di 12 metri, eccezion fatta per il rettilineo dei box largo 14 metri. Il circuito è estremamente dinamico, per questo è stato apprezzato dai più grandi piloti italiani: tra curve e varianti sono ben 14 i cambi di direzione che danno vita a gare estremamente vivaci e mai banali, soprattutto quando si parla della MotoGP.